gfc_copertina.jpeg

Ecomondo e Key Energy 2021: particolare attenzione sulle sfide ambientali in Europa e Africa.

C'è una forza trainante nel business ambientale e un acceleratore della transizione ecologica: quattro giorni di business e competenza nello scambio con i maggiori esperti della Commissione Europea, gli innovatori, autorità nazionali e internazionali, il mondo della scienza e dell'università, investitori e decisori. Tutti radunati dal 26 al 29 ottobre al centro Expo Rimini in Italia per la 24° edizione dell'Ecomondo e la 14° edizione della Key Energy. A detta di Corrado Peraboni, Amministratore Delegato del IEG (Italian Exhibition Group), "Questi due eventi da noi gestiti sono leader dell'economia ambientale e del campo dell'energia rinnovabile nell'Euro bacino mediterranea. Essi presentano prodotti e confrontano progetti per le sfide ambientali globali nelle quali ogni paese deve cercare di risolvere, in particolare i paesi in Europa e in Africa."


Nel mentre la responsabile della mostra IEG, Alessandra Astolfi, sussegue dicendo: "Le ambasciate africane di Algeria, Egitto, Marocco, Tunisia, Ruanda e Kenya avranno dei rappresentanti alle fiere, come altre compagnie, associazioni e compratori dai paesi summenzionati e dall'Europa, per migliorare le proprie competenze, sviluppare le loro reti e finalizzare accordi di business".


La zona della mostra, sarà occupata dal centro Expo e sarà il cuore dei due eventi, che disporrà di 150 seminari e conferenze, le quali saranno internazionali e inglesi, officiate dai professori Fabio Fava e Gianni Silvestrini a capo dei loro comitati scientifici e tecnici. Il tema principale, il bacino Mediterraneo: come parte dell'iniziativa BlueMed Pilot e con la partecipazione della Commissione Europea, l'evento illustrerà la produzione e la strategia per il riciclaggio della plastica per un mare più pulito e per recuperare gli ecosistemi degenerati e gli habitat al interno. Ci saranno altri eventi che si occuperanno della bio-economia circolare proposta dalla Missione Suolo Salute e Missione Cibo per assicurarsi che il 75% dei terreni siano a norma per il 2030, assieme alle officine per trasformare gli scarti di plastica.


Per l'evento del Key Energy, la conferenza di apertura farà luce sulle opportunità dell'Italia legate al PNRR, (National Recovery and Resilience Plan), sulle politiche di incentivazione per la transizione di energia e la valutazione del loro impatto sul sistema nazionale. Inoltre, l'evento Africa Green Growth, in collaborazione con l'Agenzia di Commercio in Italia, coinvolgerà rappresentanti istituzionali e associazioni africane dal Kenya e dal Ruanda, come le compagnie nell'Africa Sub-Sahara che evidenzierà il ruolo futuro dell'energia eolica nel mix energetico del continente africano. Un altro tema: il settore elettrico, al centro delle azioni europee per rilanciare l'economia.

12 visualizzazioni